PACS quesito

Riprendo da Sisternet:

Perché Ruini non ha detto che anche i lavori precari sono incostituzionali? che rendere un meccanico o un collaboratore un consulente a partita iva è contro il senso dell’unione duratura e della costruzione della tanto amata e santificata famiglia, perché? perchè non ha detto che il precariato sistematizzato rompe e annulla le capacità di progettualità individuale e di relazioni a lungo termine? Perchè? Ecco solo qualche buon motivo per proporre un referendum sulle PACS.

Pechino ieri ed oggi

Dicevo del 13 luglio. 15 anni fa, il 13 luglio, tre giovani sbandati riemergevano sudati e sconvolti dal sottopasso della Beijing Zhan.

Del tutto casualmente – ero a Pechino la settimana scorsa, e – mi pare – non vi ho ancora fatto dono del solito report. Se dovessi quindi adesso preparare il mio resoconto, lo intitolerei ‘pechino ieri ed oggi’, e punterei diritto a raccontare le nuove avventure di un mio vecchio amico – che non e’ Giorgio! Ecco quindi non-e’-giorgio seduto ad un tavolo di cristallo nella bolgia scatenata del Babyface di Pechino un un normale martedi’ notte. E’ li’ con quel suo amico, e si stanno chiedendo se mai riceveranno il resto dei soldi pagati al cameriere per le bottiglie di vodka.

Appaiono due giovani ragazze locali, perverse ed ubriache. Non-e’-giorgio e quel-suo-amico non si scompongono, ma presto le danze si fanno scatenate e le mani toccano dove non si dovrebbe. Le ragazze dicono di essere giovani mogli annoiate, mariti sempre lontani, lunghe notti solitarie. Le ragazze invitano i nostri ad uscire. Una di loro (ripeto: una ragazza pechinese!) ha un’auto, una Toyota Bianca nuova fiammante. Con l’aiuto del GPS guidano fino all’hotel, non si parla di soldi ma le ragazze pongono una condizione, una di quelle condizioni che di solito si vedono solo nei film: si fa tutti insieme, nella stessa stanza.

Non-e’-giorgio e quel-suo-amico – che pur ne hanno viste! – ancora una volta non possono che stupirsi. Ma certo non si tireranno indietro!

Ragazzi, ormai la Cina e’ definitivamente cambiata: dobbiamo cominciare a pensare di cambiare anche noi.

Spazio sociale gastronomico

Giuseppe Granieri ha in mente di valorizzare il

patrimonio di informazioni (e di umanità) che quotidianamente producono centinaia di blog raccolti intorno ai temi del Food & Wine

Lo strumento è Social Space, un media hub ospitato dal Gambero Rosso. In bocca al lupo e staremo a vedere.

Una scultura da viaggio

Riprendo da Petrolhead un brano di Bruno Munari sulla progettazione delle automobili:

Che cos’è, per molta gente, un’automobile se non una bella scultura da viaggio? Qualcosa da portare a spasso per le vie più eleganti della città, da esporre (parcheggiare) quando è possibile, davanti al caffèé più elegante o all’angolo della via principale. […] Continua a leggere Una scultura da viaggio