Manipolare il numero degli iscritti a un feed con Feedburner

L’altro giorno ho impostato il mio aggregatore per usare Tor come proxy di tutte le richieste di aggiornamento e lettura dei feed a cui sono iscritto. Mi sono chiesto quali sono le conseguenze per quei feed che fanno il conteggio degli iscritti con Feedburner.

Usando Tor infatti l’indirizzo IP finale con cui l’aggregatore esce per controllare il feed cambia a ogni connessione. Liferea, l’aggregatore che uso ora, normalmente controlla i feed ogni ora e quindi Feedburner dovrebbe vedere arrivare ogni giorno 24 client Liferea da diverse parti del mondo, solo per me. Ho fatto un esperimento creando un feed di prova e iscrivendomi: in effetti Feedburner segnava una ventina di lettori diversi in un giorno.

Poiché in questo istante ci sono 274 exit node Tor, il numero dei lettori fittizi con l’andar del tempo potrebbe arrivare a questa cifra. Feedburner rileva l’user agent dell’aggregatore, che è sempre il mio Liferea, ma non essendoci alcun meccanismo di persistenza della connessione (come i cookie), Feedburnerfinisce per vederli come client diversi da IP diversi. Questo problema si presenterà anche con qualsiasi altro aggregatore client che accetti un proxy, mentre non riguarda naturalmente gli aggregatori online come Gregarius, Google Reader o Bloglines.

Cercando in rete ho trovato il blog spagnolo di Carlos, anche lui per combinazione usa Liferea, che se ne è accorto un anno fa.