Una intervista su Nazione Indiana

Antonio Prudenzano di Affaritaliani.it intervista Gianni Biondillo a proposito di Nazione Indiana:

Nel marzo 2003 è apparso su internet uno spazio destinato a rivoluzionare e sdoganare una volta per tutte i blog letterari in Italia: Nazione Indiana (d’ora in avanti NI, ndr). A fondarlo, un ampio e variegato gruppo di intellettuali (non solo scrittori e critici letterari, ma anche artisti). Tra gli obiettivi, quello di pubblicare testi letterari e critici e promuovere iniziative politiche e culturali, il tutto all’insegna dell’interdisciplinarità e del multiculturalismo. Va detto che NI (l’idea per il nome è di Antonio Moresco) è un blog aperto a tutti solo nello spazio (spesso infuocato…) riservato ai commenti, mentre possono pubblicare articoli (post) solo i membri del progetto. A maggio 2005 alcuni membri storici (tra questi, Moresco, Tiziano Scarpa e Dario Voltolini) hanno lasciato NI per fondare la rivista cartacea e online (ma senza la possibilità di commentare i singoli articoli) Il primo amore.  Attualmente, tra i membri più attivi di uno dei blog letterari italiani più famosi c’è lo scrittore-architetto Gianni Biondillo. Affaritaliani.it lo ha intervistato per fare il punto sul progetto NI e per provare a tracciare un bilancio del percorso fin qui compiuto.

Leggi l’intervista completa: Biondillo racconta Nazione Indiana: “A fine maggio siete tutti invitati alla nostra festa…”. L’intervista