Soluzione al baco grafico in Ubuntu Lucid Lynx

Intel Corporation 82852/855GM Integrated Graphics Device [8086:3582] (rev 02)

Se aggiorni a Ubuntu 10.04 in un pc con questa scheda grafica, X si blocca rendendo inutilizzabile il tutto. Rimane solo un avvio in modalità provvisoria e terminale di root. Delle tante soluzioni elencate qui, vai direttamente al Workaround D: Use a kernel other than 2.6.32 ed installa un kernel 2.6.34 che durerà fintanto che non arriva la prossima 10.10.

Non commento sulla scelta di Ubuntu di far uscire una LTS con un baco così grosso, anche se di rilievo solo per pc vecchiotti.

Dopo anni di Debian, Ubuntu

Spinto da problemucci di Gnome sulla mia Debian Sid (unstable), ho provato una distribuzione diversa su un nuovo portatile a uso casalingo (web, posta, documenti, film, IM).

Ho iniziato con Kubuntu per provare KDE, che ho trovato bello elegante e terribilmente irritante. KDE non fa per me, mi distrae e affatica. E’ solo questione di abitudine, ma so che farei fatica a farlo usare ad altre persone abituate a OSX e Windows.

Ho installato poi Ubuntu (Desktop edition), che usa Gnome. E’ ottimo. Funziona tutto, è come una Debian testing molto più stabile e coerente. Se hai una macchina molto recente, Debian Lenny potrebbe non avere i driver dei dischi SATA, Squeeze/testing potrebbe non avere un ambiente desktop Gnome funzionante e resta Ubuntu. Cosa ho notato:

  • usare il CD alternativo (alternate install) per installare Ubuntu. E’ l’unico che permette di cifrare l’hard disk (e impedire a ladri e ficcanaso di leggerlo) e/o impostare LVM (un sistema per aggiungere facilmente dischi e partizioni).
  • configurare i repository di Medibuntu per applicazioni multimediali, codec eccetera.
  • configurare i repository noreply per installare Tor.
  • se non si ama il colore marrone, o per distinguere 2 computer, cambiare il tema del Desktop in qualcosa di blu (Glossy ad esempio) e lo sfondo con una immagine qualsiasi, ad esempio dai Gnome backgrounds.
  • sudare sarà bello, ma sudo su è molto meglio per diventare root e lavorare come al solito.
  • il Desktop si chiama Scrivania. La directory che per tutti è Desktop, in Ubuntu /home/utente/Scrivania. Dove andremo a finire.
  • Niente effetti grafici. Con pc decenti, ma schede grafiche integrate Intel è meglio.

Alla fine ho messo Ubuntu anche sulla workstation e per ora sono contento. Vedremo come vanno gli aggiornamenti da release a release. Prima o poi proverò anche la 8.04 Long Term Support, per eventuali installazioni su macchine di famiglia.

Conclusione:

  1. sui server, installare Debian Stable (Lenny, per ora)
  2. su pc desktop non recentissimi e d’uso parco e sporadico, ancora Debian Stable. Sui catorci, meglio usare LXDE come ambiente desktop invece di Gnome.
  3. su pc desktop, Ubuntu è accettabile.

PS: pare che Debian abbia deciso di modificare le scadenze delle release fornandone una questa prossima primavera e da lì una nuova ogni due anni. Era ora.